Anche quest’anno il progetto San Marzano, che dal 2021 racconta del connubio privilegiato tra arte e vino, ci vedi protagonisti per la stampa della nuova etichetta dedicata a Tramari Rosé di Primitivo Salento IGP di San Marzano Vini. L’ultima versione è stata ideata dal celebre fotografo di moda Giampaolo Sgura, in veste di artista.
TramArt 2024 di San Marzano Vini: ideata da Giampaolo Sgura.

TramArt 2024 di San Marzano Vini: ideata da Giampaolo Sgura.

Giampaolo Sgura per l’etichetta di Tramari Rosé di Primitivo.

La quarta edizione del progetto TramArt di San Marzano Vini, dedicato al connubio tra Arte&Vino, ha visto la richiesta dell’azienda pugliese di ridisegnare l’etichetta del suo Tramari Rosé di Primitivo Salento IGP a un artista inedito. Anziché infatti selezionare un giovane emergente, questa volta la chiamata è giunta a un professionista affermato nell’ambito della fotografia, che si è cimentato con un’elaborazione artistica. Il prescelto è stato Giampaolo Sgura, celebre fotografo di moda.
La tela bianca dell’etichetta è stata da lui interpretata in forma di collage per raccontare il tema affidato, ovvero la sua idea di Bellezza. Ha denominato il suo capitolo TramArt, TRAMSFISGURATION perché mette insieme i concetti di trans- “trans-” e figurare “dare forma”, ovvero far cambiare di figura, d'aspetto, o anche solo di espressione. In aggiunta, trova spazio nel suo titolo anche per il proprio cognome, la firma dell’artista. Propone una raccolta di partizioni di sue fotografie iconiche a celebrities e top model. Le ha ritagliate, deformate e rincollate in visi diversi, nuovi, irriconoscibili rispetto agli originali. "TRANSFISGURATI", o meglio, TRAMSFISGURATI. Nascono così i suoi “Mostri” di Bellezza.

Giampaolo Sgura

Dalla Puglia a Milano, dove iniziò la sua formazione con gli studi in architettura. L’introduzione al mondo creativo lo ha gradualmente portato a interessarsi da autodidatta in primo luogo alla moda e infine alla fotografia. Influenzato da visionari quali Richard Avedon e Irving Penn, ma anche dal cinema, dall’italianità e dalle sue radici, il suo sguardo dietro la camera è focalizzato sul presente. Coglie ogni dettaglio, credendo nella genuina connessione emotiva con i suoi soggetti. Giampaolo Sgura ha dedicato gli ultimi due decenni a immortalare l'anima della moda, delle celebrità e delle trasformazioni culturali. Con le sue foto che hanno l’abilità e la trasversalità di riuscire a parlare a un pubblico eterogeneo e ampio, dai più giovani che fanno scrolling su Instagram ai lettori habitué dei più importanti tabloid di moda, infatti, a oggi ha firmato più di 100 covers delle diverse edizioni internazionali di Vogue. Davanti al suo obiettivo hanno posato le top model più glamour, attori, sportivi e cantanti di fama internazionale, ma anche gente comune, spesso uniti dall’uso del bianco e nero.

“L’uso del bianco e nero riporta tutti alla democrazia dei sogni, a quella sfida impari che affrontiamo con il tempo. Ed io gioisco dell’illusione di poterlo fermare”.
Giampaolo Sgura

Tecniche di stampa Tonutti per l’etichetta TramArt.

Anche per l’edizione 2024 di TramArt, siamo stati ingaggiati dal nostro storico cliente San Marzano Vini per la stampa della nuova etichetta. La richiesta principale è stata quella di ottenere, all’interno della stessa bobina, etichette diverse in percentuali differenti. Per riuscirci, i nostri tecnici hanno scelto la produzione digitale, che dà maggiore libertà anche nella scelta di come posizionare le etichette e con quale frequenza ripeterle. Ciò darà l’opportunità di trasformare le proposte di Sgura in piccole opere da collezione, con alcune di esse più difficili da reperire proprio perché riprodotte in quantità minori.
Il risultato della resa in quadricromia dei sei soggetti è stata una vera e propria sinfonia di colori. Poiché i valori di cromia nella stampa digitale possono essere suscettibili di lievi variazioni, i nostri operatori hanno prestato la massima attenzione per garantirne la costanza, durante l’intero processo di produzione. Due sono i particolari che rendono la linea riconoscibile, pur nella diversità: il logo in vernice semilucida che produce un particolare effetto vedo-non-vedo e l’elegante lamina bronzo. Questa è una nobilitazione che abbellisce senza inficiare la sostenibilità dell’etichetta, realizzata in carte certificate FSC, processo affrontato nel post blog “Nobilitazioni in lamina green”.

TramArt 2024 di San Marzano Vini: stampa by Tonutti Tecniche Grafiche.

TramArt 2024 di San Marzano Vini: stampa by Tonutti Tecniche Grafiche.

Stampare la linea TramArt di San Marzano è divenuta oramai tradizione per Tonutti, un appuntamento atteso con trepidazione in grado di stupire di anno in anno con progetti memorabili”.
Barbara Pagnutti, Marketing Manager

Vuoi coinvolgerci in un progetto?


SCRIVICI!